Mare d'inchiostro

Elisa Sartarelli

I cinque buoni motivi per conquistare una lettrice

14072014162606_sm_8287

C’è un tipo di donna che spesso viene male interpretata: la lettrice. Una donna che legge, a un occhio poco attento, potrebbe apparire noiosa e sedentaria. Niente di più sbagliato! Oltre ad avere una vita attiva, una lettrice ha una seconda, terza, quarta o quinta (nel mio caso, sesta in questo momento) vita, a seconda di quanti libri stia leggendo in un dato periodo! Una donna che legge si può incontrare in palestra o in discoteca ma non disdegna certo una serata sul divano con i suoi affezionati libri. E ci tengo a precisare che una donna che ama la lettura ha delle qualità da non sottovalutare.

1. Una lettrice vi lascia il vostro spazio!
Legge molto e quindi vi lascia anche tanto tempo per voi, standosene per ore con i suoi amati libri. Mentre legge, potrete dedicarvi ai vostri hobby o concedervi un meritato riposo.

2. Una lettrice è paziente e comprensiva!
Sa aspettare, pagina dopo pagina, di arrivare alla fine del libro e saprà dunque aspettare ma anche capire nel profondo, come fa con ciò che legge, la persona che ama.

3. I libri (in versione cartacea o per l’ebook) costano sempre meno di scarpe all’ultima moda, borse griffate e gioielli!
Diciamocelo: stare con una lettrice conviene, sia per gli acquisti che fa, sia per quanto riguarda farle dei regali. Un libro da dieci euro può renderla più felice di un vestito che costa cinquanta volte tanto!

4. Una lettrice ha tante idee!
Spunti nuovi che le vengono dai libri, cose che ha imparato dalle sue letture, idee sue che si mescolano a quello che legge: chiedete consiglio a una lettrice e non vi deluderà!

5. Potrete mettere i suoi libri in casa, sfoggiando una libreria non indifferente!
Una casa senza libri sembra vuota ma voi non dovrete aspettare anni per averne un discreto numero: la vostra dolce metà riempirà in un baleno tutta la libreria! Forse anche due… e magari anche il garage, lo studio e la soffitta…

Potrà chiedervi un po’ di spazio in più per i suoi amatissimi libri ma, a conti fatti, vale sempre la pena averla accanto!

Elisa Sartarelli

15 luglio 2014


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Tags

Elisa Sartarelli

Mi chiamo Elisa Sartarelli e sono una giornalista laureata in Lingue e Letterature Moderne a “La Sapienza” di Roma. Ho sempre avuto una grande passione per la scrittura. La mia tesi è stata pubblicata con il titolo “Il mondo di Frances Hodgson Burnett: The Secret Garden, Little Lord Fauntleroy e A Little Princess” (La Riflessione – Saggistica 2010). Ho scritto anche due libri di favole ambientati in un mondo che ho creato da bambina: “Le Quadrobambole” (Rea Edizioni 2010) e “Nel mondo delle Quadrobambole” (Nicodemo Edizioni 2011). È uscito a settembre 2014 il mio primo romanzo per bambini “Le avventure del Mago Xilofono” (Arduino Sacco Editore). Nell’antologia “I racconti di Cultora Centro-Sud” (Historica Edizioni 2015) trovate un mio racconto breve ambientato nel mondo delle Quadrobambole, dal titolo “La venditrice di speranza”. Ho collaborato come revisore di stile al libro “Quel Bergoglio, questo Francesco – La biografia in cui parla in prima persona il Papa gesuita” (stampato da CreateSpace e disponibile su Amazon da luglio 2015), versione italiana della biografia di Papa Francesco dal titolo “Aquel Francisco” (Editorial Raíz de Dos, 2014) scritta dai giornalisti argentini Javier Cámara e Sebastián Pfaffen e arricchita da ricordi e commenti rilasciati dallo stesso Papa Francesco.

Utenti online