Mare d'inchiostro

Elisa Sartarelli

Cosa c’è nella borsa di una lettrice?

10082015102824_sm_13068

Cosa c’è nella borsa di una lettrice? Di tutto, come nella borsa di ogni donna. Ma ci si trova anche di più! Io ci tengo un sacco di cose e ne porto con me alcune speciali. Nella borsa di una lettrice si può trovare, ad esempio…

 

1. Un libro

Come potrebbe mancare?

 

2. Un secondo libro

Nel caso il primo finisca mentre siamo in giro, così potremo cominciarne subito un altro!

 

3. Una matita

Per sottolineare le frasi importanti senza rovinare il libro!

 

4. Una penna

È utile per annotare pensieri su carta…

 

5. Un taccuino

Un taccuino, per annotare le belle frasi dei libri che stiamo leggendo oppure le nostre impressioni sulla lettura in corso. Scrivere a mano ha un fascino particolare… specialmente se si usa la stilografica!

 

6. Un segnalibro

Indispensabile!

 

7. Un lettore di libri digitali

C’è chi riesce a sfuggire al fascino del libro cartaceo, per avere sempre a disposizione tanti libri da leggere!

 

8. Uno smartphone o un tablet

Per scrivere recensioni sul libro che stiamo leggendo, magari annotando i nostri pensieri nel corso della lettura, e poi postare tutto direttamente sui social network o in un blog.

 

9. La tessera della biblioteca

Quale lettrice non ce l’ha? La mia è di carta e risale alle scuole medie…

 

10. La tessera della libreria

Un rettangolino di plastica che ci permette di ottenere agognati sconti sull’acquisto dei libri! E spesso ne abbiamo più di una!

 

E voi? Cosa c’è nelle vostre borse?

 

Elisa Sartorelli

12 agosto 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti
  • Vittorio Palmieri

    Beh… personalmente, quando ancora frequentavo la scuola portavo sempre con me un paio di libri, una matita, una serie di foglietti di carta piegati a libretto – che usavo per appuntarmi pensieri e quant’altro mi passasse per la testa – un pennavigatore bici nera. Oggi giro con uno zaino per lavoro porto con me un portattile… ma lascio sempre uno spazio comodo per almeno 2 libri e il mio moleskine. ☺

Mostra più commenti

Elisa Sartarelli

Mi chiamo Elisa Sartarelli e sono una giornalista laureata in Lingue e Letterature Moderne a “La Sapienza” di Roma. Ho sempre avuto una grande passione per la scrittura. La mia tesi è stata pubblicata con il titolo “Il mondo di Frances Hodgson Burnett: The Secret Garden, Little Lord Fauntleroy e A Little Princess” (La Riflessione – Saggistica 2010). Ho scritto anche due libri di favole ambientati in un mondo che ho creato da bambina: “Le Quadrobambole” (Rea Edizioni 2010) e “Nel mondo delle Quadrobambole” (Nicodemo Edizioni 2011). È uscito a settembre 2014 il mio primo romanzo per bambini “Le avventure del Mago Xilofono” (Arduino Sacco Editore). Nell’antologia “I racconti di Cultora Centro-Sud” (Historica Edizioni 2015) trovate un mio racconto breve ambientato nel mondo delle Quadrobambole, dal titolo “La venditrice di speranza”. Ho collaborato come revisore di stile al libro “Quel Bergoglio, questo Francesco – La biografia in cui parla in prima persona il Papa gesuita” (stampato da CreateSpace e disponibile su Amazon da luglio 2015), versione italiana della biografia di Papa Francesco dal titolo “Aquel Francisco” (Editorial Raíz de Dos, 2014) scritta dai giornalisti argentini Javier Cámara e Sebastián Pfaffen e arricchita da ricordi e commenti rilasciati dallo stesso Papa Francesco.

Utenti online