Mare d'inchiostro

Elisa Sartarelli

10 scuse semiserie per non prestare un libro cartaceo

10 scuse semiserie per non prestare un libro cartaceo

Mi presto il tuo libro? È la domanda più temuta da ogni lettore. Di solito i lettori sono gelosi dei propri libri e poi, si sa, se presti un libro, rischi che si offenda e non torni più… Raramente si può fare un’eccezione, cedendo per un breve (molto breve) periodo un caro amico di carta e inchiostro a una persona fidata. Ma è proprio una rara eccezione… Solitamente il lettore non presta e propri libri. Anche se purtroppo ci può capitare di ricevere una richiesta di prestito magari proprio da qualcuno a cui non cederemmo mai i nostri tesori di carta. Bisogna dunque avere sempre almeno una scusa pronta. Ecco di seguito 10 scuse semiserie pronte all’uso!

 

  1. Devo ancora finire di leggerlo… e non so quanto ci metterò!
  2. E comunque, appena l’avrò letto, dovrò passarlo a mia madre, a mia nonna, a mia sorella, al vicino di casa, al cane e credo che lui lo abbia già promesso al gatto…
  3. Non è avvincente come sembra…
  4. Ma non stavi leggendo un altro libro? Prima finisci quello e poi te ne volevo consigliare un altro ancora, che però purtroppo io non ho…
  5. Sai, è un regalo, e i regali non si prestano…
  6. Mi serve: regge la gamba del tavolo…
  7. Vuoi leggerlo in cartaceo? Scaricati l’e-book: costa poco o lo trovi gratuito, ti rimane e una volta finito non devi trovargli un posto!
  8. Prestartelo? Te ne regalo una copia nuova di zecca a Natale!
  9. E comunque mi hai rovinato la sorpresa: volevo regalartene una copia per il tuo compleanno! Vabbè, ormai lo sai, devi solo aspettare qualche mese…
  10. Prestartelo? Non vorrei che il libro si offendesse e decidesse di non tornare più…

Elisa Sartarelli

© Riproduzione Riservata
Tags

Elisa Sartarelli

Mi chiamo Elisa Sartarelli e sono una giornalista laureata in Lingue e Letterature Moderne a “La Sapienza” di Roma. Ho sempre avuto una grande passione per la scrittura. La mia tesi è stata pubblicata con il titolo “Il mondo di Frances Hodgson Burnett: The Secret Garden, Little Lord Fauntleroy e A Little Princess” (La Riflessione – Saggistica 2010). Ho scritto anche due libri di favole ambientati in un mondo che ho creato da bambina: “Le Quadrobambole” (Rea Edizioni 2010) e “Nel mondo delle Quadrobambole” (Nicodemo Edizioni 2011). È uscito a settembre 2014 il mio primo romanzo per bambini “Le avventure del Mago Xilofono” (Arduino Sacco Editore). Nell’antologia “I racconti di Cultora Centro-Sud” (Historica Edizioni 2015) trovate un mio racconto breve ambientato nel mondo delle Quadrobambole, dal titolo “La venditrice di speranza”. Ho collaborato come revisore di stile al libro “Quel Bergoglio, questo Francesco – La biografia in cui parla in prima persona il Papa gesuita” (stampato da CreateSpace e disponibile su Amazon da luglio 2015), versione italiana della biografia di Papa Francesco dal titolo “Aquel Francisco” (Editorial Raíz de Dos, 2014) scritta dai giornalisti argentini Javier Cámara e Sebastián Pfaffen e arricchita da ricordi e commenti rilasciati dallo stesso Papa Francesco.

Utenti online